Return to site

Sono 350 g di scorpioni, lascio?

Il mercato in Cina tra serpenti, tartarughe e scorpioni, buon appetito!

· Cina,Asia,Food

Per alcuni anni i miei cugini Chiara e Simone hanno vissuto a Canton, Guangzhou in cinese.

Guangzhou è una metropoli ultramoderna del Sud della Cina, di 15 milioni di abitanti.

La sua skyline è dominata dalla famosa torre per la TV multicolore, la Canton Tower.

Accanto a palazzi ultramoderni, a linee metropolitane di ultima generazione e servizi wireless di tutti i tipi, esiste ancora una Cina tradizionale, che puoi incontrare visitando i mercati.

Nel corso di un mio viaggio, mia cugina mi ha accompagnato con i suoi figli a visitare il mercato KeCun di Guangzhou che si trovava vicino al loro appartamento.

E' stato letteralmente, un tuffo nella antica Cina, dove si possono trovare animali e verdure della tradizione.

Gli animali sono venduti rigorosamente vivi, e nel caso "preparati al momento" (è veramente inquietante la foto della ragazza che "pulisce" il pesce con un coltellaccio insanguinato su un ceppo di legno, con sguardo tipo "Shining")...

Non si tratta esattamente di animali corrispondenti ai gusti italici o almeno mediterranei; infatti si possono trovare "ready to cook" serpenti (venduti in comodi secchi), scorpioni (da friggere), tartarughe (ottime per il brodo).

Oltre ad una infinità di verdure tipiche, radici e tuberi (banchi infiniti di zenzero, curcuma, ginseng).

Il tutto senza alcun vincolo o preoccupazione per le normative igieniche (almeno all'apparenza, per quello che potevo capire).

Paese che vai, usanza che trovi.

In ogni caso, un'esperienza quasi mistica, che mi ha fatto passare l'appetito per qualche giorno...

Dove:

Kecun,

Guangzhou, Cina

(C) 2019, testi foto e video Massimo Caliari

All Posts
×

Almost done…

We just sent you an email. Please click the link in the email to confirm your subscription!

OK