Torna al sito

If you tolerate this then your children will be next

· Attualità,Gender,Pensiero unico

Vent'anni fa mi laureavo in Giurisprudenza.

Avevo scelto la Facoltà di Legge perché ero (e sono) un idealista, ed il Diritto rappresenta l'ideale ed improbo tentativo dell'uomo di normare la realtà, di regolare il caos, di uscire dalla logica dell'ordalia.

Fin dai tempi di Hammurabi e della sua "legge del taglione", e poi giù per il secoli passando per le Istituzioni di Gaio, il Corpus Iuris Civilis di Giustiniano, il Codex Napoleonico (tra i primi esempi che mi vengono in mente), è sempre stato un continuo perfezionamento del diritto, un raffinarsi sempre più nella astrazione, nella teorizzazione, nel buon senso, alla ricerca di una Giustizia che togliesse il potere assoluto al sovrano per ripartirlo in modo più equilibrato, creando rapporti tra pari in società sempre più libere e democratiche.

Sono passati "solo" vent'anni da quel giorno, ed ho assistito in pochi anni al crollo degli ideali che animano la nostra Legge e la nostra Costituzione.

La stragrande maggioranza delle persone non se ne è curata, una minoranza se ne è accorta ed ha ignorato, un'ancora più esigua minoranza ha collaborato con questo scempio. Parlo dello scempio del Diritto.

Non si è mai visto che il lavoro sia stato negato, che diritti fondamentali connaturati alla natura umana siano stati subordinati a condizioni, che vengano inventati diritti contro logica e contro natura, che presidenti e governi abbiano esplicitamente negato la libertà ed escluso cittadini dal consesso civile, che corti supreme abbiano interpretato nei modi più fantasiosi e stiracchiati gli articoli fondamentali delle costituzioni, giustificando l'ingiustificabile in un tremendo "il fine giustifica i mezzi".

Anzi, sì, si era visto: nelle peggiori fasi delle tirannie novecentesche.

Se mai qualcuno ha letto fino a qui forse penserà: "ecco il solito complottista negazionista ecc ecc che ritorna con il solito ritornello del 'loro non cielo dicono' " (volutamente scritto così).

OK, allora tutto questo è solo un problema mio, e di un manipolo di idealisti che non si arrendono alla decomposizione della nostra società, e con essa del nostro Diritto, o Ius, che mi piace anche di più.

Ma in fin dei conti, cosa importa: basta avere Netflix, la Serie A, Instagram e Tik Tok.

Panem et circenses.

E la mia laurea è amaramente lì, a ricordarmi gli ideali dello Ius Gentium.

Cantavano i Manic Street Preachers a fine anni '90 "if you tolerate this then your children will be next": se tollerate questo, i vostri figli saranno i prossimi.

(C) 2023 Massimo Caliari

 

Tutti i Posts
×

Quasi fatto…

Ti abbiamo appena inviato una email. Ti preghiamo di cliccare il link nella email per confermare la tua iscrizione!

OK