Return to site

Canton Ticino: vigne, droni, natura

· Svizzera,Droni,Europa,Eccellenze

Cosa hanno in comune i dolci e verdi pendii del Canton Ticino, i suoi vigneti pigri e rigogliosi, con la tecnologia high tech, in particolare con i droni?

All'apparenza, nulla.

In realtà si sta sviluppando un nuovo legame tra la viticoltura e l'ultima frontiera tecnologica dei droni e della robotica.

Nella natura umana tutto è in movimento ed in evoluzione, quindi anche il settore agricolo, da sempre legato alle tradizioni ed alla esperienza tramandata di padre in figlio, si sta aprendo alle possibilità offerte dall'industria 4.0

Infatti, da qualche mese la nostra azienda con il brand "SKY53" ha iniziato ad offrire servizi di agricoltura di precisione ai viticoltori del Ticino, attraverso trattamenti di viticoltura effettuati da droni e robot.

L'utilizzo di queste macchine di ultima generazione permette di automatizzare l'effettuazione dei trattamenti periodici portandoli ad una precisione chirurgica, appunto di "agricoltura di precisione".

Se si pensa al classico trattamento effettuato dall'agricoltore con un trattore, il prodotto viene nebulizzato (atomizzato) in una grande area, una sorta di grande nube che avvolge piante, erba, suolo, mentre l'utilizzo dei droni permette di creare un circolo virtuoso, con l'ottimizzazione dei materiali impiegati nel trattamento e la riduzione drastica del lavoro umano.

I droni infatti permettono di gestire trattamenti in un circolo virtuoso:

  • una fase di analisi ottica e spettrale, dove il drone sorvola la vigna ed utilizzando appositi sensori ottici (telecamere con specifici sensori) analizza lo stato vegetativo delle piante: questi sensori rilevano la presenza della clorofilla, che l'occhio umano non può vedere. Quindi se una pianta fosse ammalata, il drone è in grado di rivelare la situazione patologica prima che essa si manifesti, anche con qualche settimana di anticipo.
  • a questo punto il drone può effettuare trattamenti anche mirati, diffondendo il prodotto solo quanto serve e dove serve, senza sprechi.
  • questo principio diventa super-efficiente nel caso di colture bio, dove non è possibile eccedere nei trattamenti
  • infine, il tipo di pompe utilizzate dal drone nella diffusione del prodotto (pompe peristatiche con pressione a 1 bar) permette di non compromettere la funzionalità di eventuali prodotti biologici (ad esempio funghi antagonisti), che sarebbe invece "uccisi" nel caso di pompe standard, che arriva a pressioni di 10 bar ed oltre.

Tra gli innumerevoli vantaggi della tecnologia dei droni, c'è la possibilità di ridurre enormemente il lavoro umano in particolare nelle colture c.d. "eroiche", cioè quei vigneti collinari, spesso abbarbicati su pendii veramente difficoltosi.

Una ulteriore evoluzione è data dai rover, dei piccoli trattori automatizzati, che anziché dal cielo agiscono dalla terra, perfetti in specifiche situazioni.

Ho assistito con stupore ad alcuni trattamenti effettuati dai miei colleghi.

E' davvero impressionante vedere il drone che si alza in volo, effettua automaticamente ed autonomamente il programma precedentemente impostato (sempre sotto la vigile supervisione dei piloti), e una volta terminato il ciclo atterra dolcemente esattamente nel punto convenuto.

Abbiamo avuto la fortuna di iniziare una proficuo collaborazione con la Tenuta Vitivinicola Trapletti di Coldrerio, una bellissima realtà dove la tradizione e l'esperienza (rappresentati dal papà Umberto, di anni 82) si è trasmessa nel figlio Enrico, professionista super preparato, istrionico ed attento all'evoluzione del mercato e della tecnologia.

Infatti da alcuni anni i Trapletti hanno riconvertito la loro vigna in biologica, affrontando una trasformazione radicale del processo di viticoltura, ma collocandosi in questo modo in una nicchia di eccellenza, pioniere tra gli innovatori.

Non contenti di essere pionieri nel proprio mercato, decidono ora di essere un passo avanti e si lanciano nell'avventura della tecnologia dei droni.

Ecco qualche foto di questi meravigliosi panorami collinari, tra le vigne di Coldrerio

Dove:

Coldrerio, Canton Ticino, Svizzera

(C) 2021 testo, foto e video by Massimo Caliari

All Posts
×

Almost done…

We just sent you an email. Please click the link in the email to confirm your subscription!

OK